Il sindaco di Laglio : «Situazione peggiore del previsto». Clooney colpito dall’accaduto

Laglio da pagina Facebook Sindaco Roberto Pozzi2

Laglio fa i conti con la devastazione che si è abbattuta tra lunedì notte e martedì. E mentre si continua a lavorare si cerca di fare una prima conta dei danni. Sei gli edifici inagibili. «La situazione è estremamente delicata e sicuramente peggio del previsto – dice il sindaco di Laglio, Roberto Pozzi – Sei gli edifici lesionati e 4 le famiglie evacuate. Altre due lo saranno a breve. È venuta a valle una quantità d’acqua e detriti incalcolabile. Ora con la Protezione civile dovremo capire come intervenire. Si tratterà di lavori lunghi e che si protrarranno per mesi». La situazione ieri era leggermente migliorata. «I cantieri sono ancora tutti aperti – dice Tiziana Arena responsabile della Protezione civile – Abbiamo ripristinato i corsi d’acqua». Al lavoro ininterrottamente anche i vigili del fuoco e i tecnici della Provincia.
Presente a Laglio, a Villa Oleandra, anche il divo hollywoodiano George Clooney che in un’intervista al Tg1 ha espresso il suo sgomento per quanta accaduto nel paese che da anni lo accoglie. «La situazione è peggiore di quanto pensassi, Ma questo paese è forte e sicuramente si saprà riprendere».
Tra le situazioni critiche c’è anche quella di Schignano: il bilancio parla di 6 famiglie che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni a causa di smottamenti e allagamenti. E nella parte alta del paese non va meglio con una casa privata, un’altra dell’Ersaf (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste), che ospitava in questa settimana oltre 30 scout, e un agriturismo isolati a causa delle vie impraticabili. Gli scout però si sono organizzati in un’altra sistemazione e hanno deciso di rimanere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.