Il sindaco di Laglio spera nell’arrivo di Clooney e nel rilancio del turismo sulla riva romantica

George Clooney in relax sulle rive del Lago a Laglio

“Pensare alle vacanze di questi tempi può apparire atto temerario, per scaramanzia non si vorrebbe prenotare neppure con l’opzione “cancellazione” ben in vista. Ma sappiamo, speriamo, che tutta questa bolla di paura, dolore e morte, prima o poi scoppierà e si potrà tornare ad una vita “normale”. Lo speriamo soprattutto per chi di turismo vive: albergatori, ristoratori, i privati delle case vacanza, negozianti, il mondo della nautica e tutte le altre attività correlate”. Lo ha scritto su Facebook il sindaco di Laglio Roberto Pozzi. “Anche se la stagione appare sempre più incerta se non compromessa, passerà la nottata, i voli torneranno regolari, i traghetti, i treni garantiranno le abituali tratte, ritorneremo a viaggiare, perché la voglia di dimenticare e lasciarsi tutto alle spalle è forte. I matrimoni ora annullati presso i prestigiosi resort di Laglio, verranno rimessi in calendario. Si tornerá a uscire a cena e far gite sul lago. Verrà il nostro sponsor più prestigioso George Clooney quest’anno? Non è dato saperlo, ma perché no? Non vi è luogo sulla terra esente da rischi enei Paesi dove la sua famiglia normalmente soggiorna Inghilterra e States, non sono certo messi meglio di noi.  Probabilmente ne usciremo prima e in miglior modo. E  allora Laglio potrá rappresentare ancora e sempre il “buon retiro”. L’angolo di quiete e riservatezza che in tanti apprezzano e amano. Toccando ferro nei paesi della Riva Romantica l’epidemia appare meno aggressiva e questo è di buon auspicio. Il “Lago più bello” tornerà ad essere quello che è sempre stato: la meta agognata dai turisti di tutto il mondo. L’importante è farsi trovare pronti e affidabili, offrendo adeguati protocolli di sicurezza a tutela dei lagliesi e dei nostri ospiti. Il Comune farà, come sempre, la sua parte, a supporto delle imprese e nell’interesse dell’intera comunità.”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.