Il vorticoso giro dell’oca dei gruppi di centrodestra

altPalazzo Cernezzi

Tutto cambia perché ogni cosa rimanga com’era all’inizio. Vorticoso giro di valzer, in stile gattopardesco, nei gruppi consiliari del centrodestra comasco. Andata e ritorno da un punto all’altro, con finale alquanto curioso, ovvero: ripristinare il dato di partenza.
In poco meno di un anno, i sei consiglieri comunali di Como eletti nel Pdl e nella lista Forza Cambia Como hanno tutti cambiato gruppo

di appartenenza.
La cosa strana è che, al termine della funambolica trasformazione, nulla è cambiato.
Nel maggio del 2012 il Pdl aveva eletto 4 consiglieri: la capogruppo Laura Bordoli, Marco Butti, Francesco Scopelliti ed Enrico Cenetiempo. I primi ad andarsene sono stati Butti (entrato in Fratelli d’Italia) e Bordoli (confluita nel gruppo misto dopo le politiche di febbraio).
Con la nascita del Nuovo Centro Destra, si è registrato l’addio di Francesco Scopelliti. Nel frattempo, i due eletti di Forza Cambia Como – Sergio Gaddi e Anna Veronelli – sono tornati alla base.
Confluiti nel gruppo del Pdl (dove era rimasto il solo Cenetiempo) hanno poi deciso di cambiargli nome ripristinando Forza Italia. Risultato: l’ex assessore al Patrimonio se n’è andato a sua volta nel gruppo misto.
«Non intendo aderire al nuovo partito di Berlusconi», ha detto in aula Cenetiempo durante l’ultimo consiglio. La fotografia del dicembre 2013 è così paradossalmente uguale a quella del maggio 2012. I 4 eletti nel Pdl sono oggi in un unico gruppo (il misto). Mentre i 2 eletti di Forza Cambia Como sono confluiti in Forza Italia. Tanto rumore per nulla.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.