In 17mila alle urne. Per Renzi è un trionfo

alt

Il voto nel Comasco

Quasi 17mila votanti e una marcia trionfale per Matteo Renzi. Sono questi i due dati più significativi usciti dalle urne lariane delle primarie per la segreteria nazionale del Pd.
Sono stati infatti 16.710 i comaschi che domenica hanno raggiunto uno dei 74 seggi allestiti in provincia per esprimere la propria preferenza sul futuro numero uno del Partito Democratico.
Numeri di tutto rilievo, simili a quelli del primo turno delle primarie 2012 e molto superiori al voto del 2009 che incoronò

Bersani segretario.
L’esito dello spoglio è stato praticamente senza storia. Matteo Renzi, che ha vinto largamente in tutti i seggi, ha ottenuto 11.480 voti, pari al 68,89%. Pippo Civati ha raccolto 3.250 preferenze (19,5%) mentre Gianni Cuperlo si è fermato a 1.934 voti (11,61%).
Sulla base di questi risultati, combinati al gioco dei resti su base regionale, sono stati eletti nell’assemblea nazionale del Partito Democratico 6 renziani, 2 sostenitori di Cuperlo e un solo rappresentante della mozione Civati.
Questi i nomi dei comaschi che faranno parte dell’organismo dirigente del Pd: Stefano Ballabio, Chiara Braga, Paolo Furgoni, Carla Gaiani, Filippo Di Gregorio, Marina Consonno, Aniello Rinaldi, Rosangela Arrighi e Giacomo Licata. L’assemblea nazionale si riunirà per la prima volta domenica prossima, 15 dicembre, a Milano.

Nella foto:
Il voto delle primarie Pd domenica mattina in via Grandi a Como (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.