In carcere per maltrattamenti. Il 23enne di Mariano era già ai domiciliari

carcere Bassone

Maltrattamenti e vessazioni nei confronti dei familiari, mentre si trovava agli arresti domiciliari. Misura immediatamente revocata così per un 23enne di Mariano Comense che è finito in cella.
L’ordine di carcerazione, emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Varese, è stato eseguito dai militari della tenenza carabinieri di Mariano Comense, che fa parte della compagnia di Cantù.
Una brutta storia che si è consumata tra le mura domestiche in una situazione già difficile dal punto di vista sociale.
I fatti risalgono ai giorni scorsi, quando l’uomo, come detto già sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione, avrebbe avuto comportamenti vessatori e violenti nei confronti della propria famiglia.
I militari, in seguito alla segnalazione degli episodi all’autorità giudiziaria, lo hanno dunque nuovamente arrestato. Il 23enne si trova ora nel carcere del Bassone di Como a disposizione dell’autorità giudiziaria. Difficile per lui che si possa aprire nuovamente la strada di una misura cautelare più leggera.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.