In coda dalle 7 del mattino per comprare un piumino

A Como
(a.f.) «Siamo qui dalle 7 e siamo disposti a tutto pur di avere uno di quei piumini». Chi si è trovato, ieri mattina, a passare sotto i portici di via Boldoni, a Como, si è chiesto cosa facessero centinaia di persone incolonnate lungo il marciapiede.
Giovani (molti) e non solo, in rigorosa fila per conquistare uno dei 120 ticket distribuiti dagli addetti dei magazzini Coin. Obiettivo: poter acquistare al costo di 10 euro un piumino unisex Democratic by Napapijri.
L’azienda finlandese ha infatti deciso di aderire al progetto Democratic Wear lanciato nell’aprile dello scorso anno con lo scopo di proporre capi di marca a un prezzo “democratico”.
«Ho letto di questa iniziativa su un giornale e mi sono precipitato qui alle 7.30. Dovrebbero farlo più spesso, soprattutto adesso che c’è la crisi», dice Giovanni, cuoco di 40 anni, tra i primi della fila. Dopo aver ottenuto il biglietto, i pochi fortunati hanno potuto accedere all’area transennata al secondo piano del negozio e comprare il giubbotto. Nella caccia al piumino, a Como, almeno 400 persone hanno tentato di farcela. In altre città è dovuta intervenire la polizia.

Nella foto:
Ieri la coda fuori dal negozio di via Boldoni (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.