In Sala Recchi si ricordano le “donne cancellate”

documento dell'archivio dell'ospedale psichiatrico di Como

Domenica 17 marzo  alle 18 nella Sala Recchi di via Lambertenghi 41 a Como (ingresso libero) videoconcerto del gruppo comasco Trammammuro  Donne cancellate. Gli autori hanno raccolto alcuni tentativi dei grandi maestri di concludere l’idea di una donna in un quadro e hanno messo in musica frammenti della maledizione classificatoria che cancellò le donne del manicomio di San Martino di Como e che costringe ancora oggi molte donne a sacrificare la propria identità in nome della conformità. Il concerto, la cui prima versione aveva esordito nell’ambito della mostra Donne cancellate (Como, Broletto, 11 novembre 2018) è completato dal video “Fotografie da un inferno”, di Gin Angri ed è dedicato ad Alda Merini, alla sua vita “non conforme” interamente trasformata in poesia. I Trammammuro sono Claudio Bonanomi, chitarra; Pierangelo Galletti, basso; Marco Lorenzini, oboe, armonica, voce; Roberto Nedbal, percussioni, Elisa Roncoroni voce. Andrea Rossochitarra, video. Letture di  Lidia Ambroggio e Antonella Cattaneo;  Fotografie di Gin Angri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.