Incendi nei boschi: da gennaio a oggi 126 segnalazioni

Vigili del fuoco incendio

La siccità di questi mesi – che dovrebbe terminare nel weekend con le annunciate precipitazioni piovose – ha creato seri problemi sul fronte degli incendi boschivi.
Gli ultimi numeri dicono che la sala operativa della Protezione civile regionale ne ha registrati da gennaio 2021 fino all’altro ieri 126. Proprio questa settimana, nelle giornate di martedì e mercoledì, in provincia di Como sono stati effettuati interventi dei vigili del fuoco per spegnere le fiamme nei boschi di Sorico, Lurate Caccivio, Carate Urio, Carimate e sul Monte Cornizzolo.
Nelle province vicine, il fuoco si è sviluppato nel territorio di Esino Lario, Civate e alla pendici del San Martino nel Lecchese, nel Parco delle Groane (nel comune di Meda), a Dumenza, Valganna e Marchirolo nel Varesotto e sul Monte Ferraro in Ticino.
«Gli avvisi di criticità emessi dal Centro monitoraggio Rischi di Regione Lombardia – ha detto l’assessore al Territorio e protezione civile, Pietro Foroni – hanno confermato la persistenza di condizioni meteorologiche favorevoli allo sviluppo di incendi».
Notevole il dispiegamento dei mezzi di soccorso regionali intervenuti dall’inizio dell’anno per arginare le fiamme: 1.295 i volontari dell’Antincendio boschivo in azione, 69 i Carabinieri forestali, oltre a 566 volontari dei Vigili del fuoco, 9 mezzi del Centro operativo aereo unificato e 43 elicotteri.
«L’intervento tempestivo delle nostre unità forestali si è rivelato essere fondamentale – ha concluso l’assessore – Ringrazio tutti gli operatori impegnati sul campo che quotidianamente operano per la salvaguardia delle nostre aree boschive».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.