Incubo bilancia, oltre cento lariani all’Obesity Day

Ieri le visite e i consigli degli specialisti di Asl e Sant’Anna
La bilancia è un incubo per decine di comaschi, come confermato dalla forte adesione alle iniziative promosse ieri da Asl e Sant’Anna in occasione dell’Obesity Day, la giornata di sensibilizzazione sui problemi legati ai chili di troppo. Oltre cento le persone che hanno partecipato alla manifestazione, quasi tutte ben lontane dal peso ideale.
Al Poliambulatorio del Sant’Anna in via Napoleona a Como, dalle 9.30 alle 15 di ieri, gli endocrinologi e le dietiste dell’unità operativa
di endocrinologia, nutrizione clinica e obesità hanno dispensato consigli su come controllare il peso e adottare corretti stili di vita a 55 comaschi. La maggior parte dei cittadini che ha aderito all’iniziativa era composta da donne con un’età media compresa tra i 30 e i 50 anni.
Nessuno tra i partecipanti è stato trovato in perfetta forma. Secondo gli esperti dell’azienda ospedaliera, il 60% delle persone controllate era sovrappeso e il 40% è risultato addirittura obeso.
Dati poco confortanti anche dall’Asl. Nella sede di via Croce Rossa, gli operatori dell’unità operativa di nutrizione, coordinata da Alfredo Vanotti, sono rimasti a disposizione per l’intera mattinata. Si sono presentate 54 persone, 16 uomini e 38 donne. Solo il 20% dei partecipanti all’iniziativa è risultata normopeso. Il restante 80% aveva invece problemi di sovrappeso o di obesità.
Quello del sovrappeso è un allarme rilanciato da tempo con insistenza. In 5 anni, secondo gli ultimi dati diffusi dall’Asl, è cresciuto di oltre il 6% il numero dei bambini con problemi nutrizionali. Se nel 2006, tra i bimbi di 9 anni, il sovrappeso colpiva il 23,2% degli studenti, in base all’ultimo monitoraggio dell’Asl comasca, nel 2011, il dato è salito fino a raggiungere il 29,5%.

Anna Campaniello

Nella foto:
In via Croce Rossa controllo alla bilancia per uno dei partecipanti all’Obesity Day (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.