Industria, nel secondo trimestre produzione in calo sul Lario

Unioncamere Lombardia La produzione industriale comasca è ancora in calo nel secondo trimestre di quest’anno, ma la flessione è contenuta (-0,8% rispetto al medesimo periodo del 2012) e, soprattutto, si inserisce in un quadro regionale meno pessimistico. Su scala lombarda, infatti, si è interrotta la contrazione dei livelli produttivi, cresciuti questa volta in media dello 0,1%: una variazione tendenziale limitata, ma che costituisce un segnale positivo dopo il crollo registrato nel primo trimestre di quest’anno

(-3,4%). Dal punto di vista congiunturale, ovvero nel confronto tra trimestri successivi, l’inversione di tendenza è altrettanto marcata: dal -2% del primo trimestre si passa al +1,2% del secondo trimestre. I dati sono stati resi noti ieri a Milano nell’ambito della presentazione dell’indagine congiunturale condotta da Unioncamere Lombardia e relativa al secondo trimestre di quest’anno.
Segnali positivi anche per l’artigianato che, su scala regionale, ha fatto segnare nel secondo trimestre una crescita dei livelli produttivi pari a +0,9% dopo ben otto trimestri consecutivi dominati dal segno meno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.