Infanzia comasca tra Faggeto e Lezzeno

L’autore
Michelangelo Canzi (foto), noto nel mondo dell’arte anche con lo pseudonimo di Miki, è nato a Milano nel 1940 e solo al termine di una lunga carriera come manager di una multinazionale, con lunghe permanenze in quattro continenti, riesce a dedicarsi con regolarità alla vecchia passione per la pittura ad acqua. Studia prima con Sergio Campari poi con Angelo Gorlini. Affascinato da sempre dal lago di Como, dove ha trascorso lunghi periodi durante l’infanzia, fra le località di Palanzo, Faggeto e Lezzeno, ne fa l’oggetto principale della proprie ispirazioni trascorrendo lunghi periodi a Laglio. Da dieci anni è membro dell’Aia (Associazione Italiana Acquerellisti).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.