Inps, un patrimonio da 30mila unità immobiliari
Cronaca

Inps, un patrimonio da 30mila unità immobiliari

Il valore complessivo supera i 2,5 miliardi di euro

La complicata materia del patrimonio immobiliare dell’Inps e della sua gestione ha vissuto diverse fasi nel corso degli anni. Ad oggi, come spiegato nel sito istituzionale, l’attività di gestione tecnico-amministrativo del patrimonio da reddito dell’istituto è svolta sotto il coordinamento della Direzione centrale del patrimonio e archivi in base a differenti modalità.
Innanzitutto il patrimonio originario Inps, nonchè quello incorporato per effetto della soppressione di Scau (Servizio contributi agricoli unificati), Sportass (cassa di previdenza per l’assicurazione degli sportivi) e Ipost (fondo del gruppo Poste italiane) condotto da Igei spa, in liquidazione fino al primo aprile 2018, è ora gestito dalla Romeo Gestioni Spa.
La parte di patrimonio Inps di provenienza ex Inpdai (Istituto nazionale di previdenza per i dirigenti di aziende industriali) dal 2011 è sempre affidato a Romeo Gestioni Spa mentre la parte di patrimonio ex Inpdap (Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica) ed ex Enpals (Ente nazionale di previdenza e assistenza per i lavoratori dello spettacolo) è gestito direttamente a livello regionale. Il patrimonio immobiliare da reddito è composto di circa 30mila singole unità suddivise fra quelle residue dalle operazioni di cartolarizzazione (25mila) e quelle non cartolarizzate (5mila), per un valore complessivo di circa 2,5 miliardi di euro.
La quasi totalità delle componenti del patrimonio immobiliare da reddito Inps è quindi residuale rispetto alle operazioni di cartolarizzazione (Scip 1 e 2). Ciò significa che le due grandi operazioni di dismissione del patrimonio immobiliare degli enti pubblici, promosse dal ministero dell’Economia nel 2001 e 2002, si sono concluse con un numero di unità immobiliari rimaste invendute e restituite agli enti di appartenenza come l’Inps.

11 settembre 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto