Insulti e minacce a bagnanti e agenti. Diciannovenne arrestato a Casate

altPomeriggio movimentato – Il ragazzo è stato condannato a un anno (pena sospesa)

Il giovane ha anche colpito i poliziotti e danneggiato l’auto di servizio
Episodio decisamente movimentato, martedì pomeriggio, al centro sportivo di Casate. E il tranquillo pomeriggio di fine estate, per i molti frequentatori del solarium con piscina, è stato guastato da uno spiacevole intermezzo fatto di parolacce e colpi proibiti.
Poco prima delle 18, infatti, una pattuglia della volante di Como è dovuta intervenire per mettere fine alle intemperanze di un diciannovenne.
Stando alle ricostruzioni fornite da alcuni clienti del

solarium gestito da Csu, infatti, il giovane da tempo aveva preso a infastidire la clientela con insulti e minacce.
Un atteggiamento protratto nel tempo e, a detta dei presenti, senza alcun motivo particolare all’origine. A nulla sono valsi anche i richiami rivolti al 19enne dal personale del centro sportivo, nel tentativo di riportare la situazione alla normalità.
Non appena visti gli agenti, infatti, lo scalmanato si è tutt’altro che calmato. Tanto che pure i tentativi di invitarlo a lasciare la struttura comunale senza aggravare la propria posizione si sono rivelati del tutto vani.
Al contrario, il giovane si è subito rivolto ai poliziotti con toni e atteggiamenti decisamente aggressivi, tanto che in breve la situazione è letteralmente degenerata.
Il 19enne, infatti, ha iniziato a insultare gli agenti. Poi, non contento, una volta arrivato all’uscita del solarium ha deciso di dare un tocco finale al pomeriggio. A quel punto, il giovane ha dapprima colpito i due agenti, salvo poi completare l’opera accanendosi contro lo sportello dell’auto di servizio, preso a calci e danneggiato in maniera vistosa.
Inevitabile, a quel punto, l’arresto del giovane, processato ieri mattina per direttissima.
Per l’autore della sfuriata è dunque arrivata la condanna a un anno di reclusione, anche se la pena è stata sospesa.

Nella foto:
Un tranquillo pomeriggio di fine estate, tra sole e bagni in piscina, si è trasformato in una sorta di Far West al centro di Casate

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.