Interventi urgenti sul viadotto dei Lavatoi. Si lavorerà per la sostituzione di un giunto

viadotto dei lavatoi

Intervento urgente sul Viadotto dei Lavatoi. A destare preoccupazione è un giunto che deve essere sostituito.
Il Comune ha infatti programmato dei lavori da 65mila euro di spesa e il motivo è riportato nella determina di Palazzo Cernezzi. «Allo stato attuale, il giunto di dilatazione in questione, è stato sistemato in maniera provvisoria al fine di garantire la continuità del piano stradale e le minime condizioni di sicurezza in ordine all’esercizio della struttura, ciò nonostante – si legge ancora – a causa della scarsa tenuta al sistema di aggancio, per effetto del carico stradale si distacca ripetutamente costituendo pericolo per gli automobilisti», si legge nei passaggi principali della relazione tecnica.
«Non vogliamo mettere una toppa per risolvere il problema del giunto deteriorato – rassicura l’assessore ai Lavori pubblici di Como Vincenzo Bella – per questo abbiamo deciso di sostituirlo. A breve sarà individuata la ditta e i lavori si svolgeranno tra i mesi di settembre e ottobre».
Poi l’assessore precisa: «Si tratta di un intervento di manutenzione straordinaria che bisogna fare, l’urgenza è stata determinata al fine di evitare di essere poi in emergenza in fase di progetto».
L’intervento di sostituzione del giunto sarà realizzato prima del progetto di sistemazione del cavalcavia, i cui lavori dovrebbero essere affidati entro fino anno e che costerà oltre 2 milioni di euro.
Negli ultimi anni sono state diverse le segnalazioni arrivate in Comune così come gli interventi dei vigili del fuoco e della polizia locale per verificate lo stato del cavalcavia all’altezza del giunto.
Intanto questa mattina code e rallentamenti si sono registrati sul viadotto. Un camion con rimorchio è rimasto bloccato all’altezza della rotatoria del viadotto verso via Oltrecolle, probabilmente a causa di un guasto.
Sul posto sono immediatamente intervenute due pattuglie della polizia locale per gestire la viabilità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.