Isola Comacina, boe e telecamere per controllare le barche

Isola Comacina

Telecamere, nuove boe di segnalazione e cartelli per tenere sotto controllo il via vai delle imbarcazioni nel canale dell’Isola Comacina. Sono le nuove misure decise ieri mattina nel corso di un incontro congiunto tra Luigi Lusardi, presidente dell’Autorità di Bacino, Mauro Guerra, sindaco di Tremezzina, e Roberto Greppi, primo cittadino di Sala Comacina.
Il vertice era stato convocato per esaminare la questione del transito delle imbarcazioni nel canale dell’Isola Comacina, incastonato nella cosiddetta “Zoca de l’oli”, e mettere in pratica misure concrete.
«Dopo aver preso in esame le diverse ipotesi paventate per risolvere la questione – si legge nella dichiarazione congiunta dei tre rappresentanti istituzionali diffusa ieri – abbiamo deciso di intervenire con la massima celerità ed efficacia per assicurare ulteriore controllo e sicurezza dell’area».
Oltre alle boe di segnalazione già esistenti, ne verranno posizionate altre due, di grandi dimensioni, agli ingressi. «Sulle boe saranno posti cartelli bilingue (in italiano e inglese) ben visibili recanti l’indicazione di procedere con la marcia innestata, ossia a velocità minima – viene precisato nel comunicato – Inoltre, per tenere sotto costante controllo l’intera area, si provvederà alla posa di almeno tre telecamere, direttamente collegate con la centrale operativa della polizia locale e dei carabinieri: una a Nord, la seconda a Sud del canale e una terza in posizione centrale e strategica».
La prossima settimana è in programma il sopralluogo definitivo, «dopodiché si partirà immediatamente con i lavori necessari. Contiamo di essere pronti ed operativi per i primi giorni di aprile» sottolineano Lusardi, Guerra e Greppi, che concludono: «Per le prime settimane la situazione verrà costantemente monitorata e, nel caso si rendessero necessarie, saranno prese ulteriori misure che al momento sono state escluse, compresa l’istituzione di una zona a traffico limitato».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.