Kashmir: Alta Corte, riattivare internet

'Accesso è diritto fondamentale

(ANSA) – NEW DELHI, 10 GEN – La Corte Suprema ha ordinato al governo indiano di ripristinare, entro una settimana, in modo definitivo tutti i servizi Internet in Kashmir. Il collegio di cinque giudici, riunito questa mattina, ha definito l’accesso a Internet "un diritto fondamentale protetto dalla Costituzione", sottolineando che l’art.19 della Carta indiana garantisce a tutti i cittadini "il diritto alla comunicazione e all’espressione, e quello di esercitare professioni, commercio o occupazioni". Il governo di Delhi ha sospeso Internet, così come le comunicazioni telefoniche, e lo ha ripristinato a singhiozzo, dallo scorso 5 agosto, dopo l’improvvisa cancellazione dell’autonomia del Kashmir. Da allora, le comunicazioni da e verso l’ex stato sono state difficilissime, praticamente inesistenti, i cittadini sono rimasti isolati per mesi, e la gran parte delle attività economiche è stata sospesa per l’impossibilità di contatti con l’esterno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.