La Canzese pagò cara la promozione in C2

alt

Il momento più alto della sua storia calcistica costò caro alla Canzese, che nel 2005 ottenne la promozione dalla serie D alla C2. Inizialmente la festa fu grande con lo storico risultato ottenuto dalla squadra del paese del Triangolo Lariano. Poi la Canzese si scontrò con la realtà: il club fu costretto a rinunciare al passaggio fra i professionisti, a ripartire dal basso per la mancanza di un campo da gioco adeguato alla categoria, e con la Figc che non accettò il trasferimento allo stadio

Sinigaglia di Como e l’ispettore della Lega che bocciò il “San Miro” di Canzo. Non va dimenticato che proprio quell’anno, il 2005, nel momento più basso della sua storia, dopo il fallimento dell’inverno precedente, il Calcio Como ripartì dalla serie D.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.