La contestazione di Civitas: «La Massoneria dietro la scelta di Cecchi Paone»

Alessandro Cecchi Paone e Luca Levrini

Alessandro Cecchi Paone consulente della Fondazione Volta di Como in virtù della sua appartenenza alla Massoneria. Lo scrive in un comunicato stampa il responsabile comunicazione della lista Civitas, Luca Venneri. «Apprendiamo che il presidente della Fondazione Volta, Luca Levrini, del quale è nota la militanza massonica, comunica di aver nominato consulente “culturale” della fondazione il giornalista Alessandro Cecchi Paone, che pure non ha mai nascosto la propria adesione alla Massoneria. Tutto avviene alla luce del sole. Ma ciò – scrive Civitas – non riduce il nostro stupore». Levrini, raggiunto ieri sera al telefono dalla redazione di Etv, nega con fermezza che la nomina di Cecchi Paone sia legata alla Massoneria. «Lo respingo in modo assoluto – dice – su una mia appartenenza alla libera muratoria si possono ovviamente fare ricerche su Internet. Ciò detto, sarebbe opportuno che le scelte, libere e legittime, di aderire a organizzazioni, associazioni o confessioni religiose restino nell’ambito di una riservatezza che spetta a chiunque».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.