La Costituzione per i giovani del Caio Plinio

Caio Plinio di Como, il Lions Club dona agli studenti il volume “Essere cittadini leggendo la costituzione”. In foto: Elisabetta Guarise (professoressa di Diritto, Caio Plinio), Roberto Bellasalma (professore di Italiano ed Educazione civica, Caio Plinio), Silvana Campisano (dirigente istituto Caio Plinio), Walter Gatti (presidente Lions Club Como), Sergio Peronese (presidente prima circoscrizione Lions).

Il Lions Club “Como Host” dona un volume agli studenti

“Essere cittadini leggendo la Costituzione”. È il titolo del volume edito da Nodo Libri e donato questa mattina all’istituto tecnico superiore “Caio Plinio” di Como dal Lions Club “Como Host”. Destinato agli studenti delle classi quinte, il volume è stato curato dal comitato di redazione del “Dizionario Costituzionale online” diretto dal magistrato Giuseppe Battarino. Si tratta di un progetto “in progress” che è già visibile sulla piattaforma YouTube a cui partecipano avvocati ed esperti in comunicazione.
L’evento di oggi ha visto collegati online oltre 200 studenti del “Caio Plinio” mentre, in presenza, hanno partecipato alla cerimonia di consegna la dirigente dell’istituto Silvana Campisano, il presidente del Lions Club “Como Host” Walter Gatti e il magistrato Giuseppe Battarino. Presenti anche i professori Elisabetta Guarise, Roberto Bellasalma e Sergio Peronese, presidente della prima circoscrizione Lions.
«Abbiamo deciso di finanziare la redazione di questo piccolo manuale pensando ai giovani – spiega il presidente di Lions “Como Host” Walter Gatti – il libro presenta un progetto già in corso, il “Dizionario costituzionale online” coordinato dal magistrato Battarino e che prevede contributi di carattere giuridico ma anche storico e letterario per ogni articolo della Costituzione».
«Verranno presto coinvolte altre scuole – continua Gatti – perché nell’ambito delle lezioni si educazione civica si diffondano i principi fondamentali della Costituzione, strumento prezioso per insegnare una cultura della legalità e per non dimenticare quei principi di uguaglianza, solidarietà e libertà quanto mai attuali. I padri costituenti hanno dato un compito educativo se pensiamo all’Articolo 3 che esorta a rimuovere gli ostacoli che limitano la libertà e l’eguaglianza dei cittadini e impediscono il pieno sviluppo della persona umana».
«Abbiamo stampato 1500 copie del volume “Essere cittadini leggendo la Costituzione”, quella di oggi era la prima iniziativa nel Comasco, contiamo da diffonderla in altre scuole superiori del territorio» conclude Gatti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.