La curiosità: Frecce Tricolori e stipendi svizzeri sono gli articoli più letti nel 2019 sul nostro sito Internet

Frecce-Tricolori-Lago-di-Como

Le Frecce Tricolori sul lago, gli stipendi medi della Svizzera e le stazioni sciistiche chiuse nel periodo natalizio. Sono, nell’ordine, gli argomenti dei tre articoli più letti sul sito Internet del Corriere di Como nel 2019. L’analisi dei dati di Analytics consente di conoscere le pagine preferite da chi ha visitato www.corrieredicomo.it.
Al primo posto, dunque, nella classifica il pezzo del 27 settembre dedicato all’arrivo delle Frecce Tricolori sul Lago di Como nel successivo weekend. Seconda piazza per l’articolo del 14 maggio “In Svizzera stipendi medi di 5.500 euro al mese”. Non un caso: i pezzi dedicati al frontalierato e al Franco svizzero hanno sempre una elevata audience.
Terzo gradino del podio per “Stazioni sciistiche comasche, attività per ora ferma”, on line pochi giorni prima delle festività natalizie.
Al netto degli eventi di cronaca, nella “top” ten dei pezzi più gettonati del 2019 segue, al quarto posto, l’articolo dedicato a percorso, orari e chiusura strade per il Rally Aci Como-Etv utilizzato, evidentemente, sia da chi voleva seguire la corsa dal vivo, sia da chi aveva bisogno delle notizie di servizio. Sintomatico il quinto posto del tag “Campione d’Italia”, con le vicende dell’enclave che hanno tenuto e continuano a tenere in apprensione molte persone.
Seguono “Como torna set per un film internazionale” del 26 agosto, il bilancio 2019 sulle fluttuazioni del Franco svizzero (29 dicembre), le informazioni sull’arrivo del Giro di Lombardia in città (10 ottobre) e il tag “Roberto Felleca”. Anche questo non è un caso: quando l’ex patron del Como ha acquisito il Foggia, i tifosi della squadra pugliese sono andati alla ricerca di notizie sul nuovo proprietario.
A chiudere la graduatoria, l’articolo del 26 marzo sul danneggiamento della fontana di Cernobbio colpita da una barca fatta volare dal vento.
Tra gli altri pezzi più gettonati, quelli dedicati all’arrivo di Barack Obama e della sua famiglia sul Lario, ospiti di George Clooney, (oltre che quelli sui tanti Vip che frequentano il territorio), al traffico congestionato e ai prezzi degli autosili cittadini e, fatto curioso, la pagina dedicata all’aggiornamento delle liste di leva del Comune di Como.
È spesso capitato che, con trasmissioni televisive di larga diffusione, si siano registrati picchi di lettura su pezzi d’archivio dedicati e determinati fatti, a partire da quelli tragici della strage di Erba, nel mirino del programma “Le Iene”.
Riletture anche per gli spazi dedicati alle trasferte lariane degli chef Alessandro Borghese e Antonino Cannavacciuolo nel momento in cui sono state mandate in onda le repliche dei programmi girati nel Comasco.
Idem per un pezzo dedicato ai valori di radioattività nella nostra zona, legati all’incidente di Chernobyl, quando è andata in onda l’omonima serie televisiva.
Non mancano poi articoli on line da anni che sono sempre molto letti, in particolare quelli dedicati a Carolina di Monaco e a suo marito Stefano Casiraghi, comasco, scomparso in un incidente in una gara motonautica nel 1990. Altro “sempreverde” Leo Messi, il giocatore del Barcellona, a cui è stato attribuito un provino al Como che però l’ufficio stampa del Barcellona ha smentito proprio al nostro giornale. Quando la questione riemerge, in molti tornano sulle pagine del “Corriere” dedicate all’argomento.
Infine una ultima curiosità. Italia a parte, il Paese in cui il sito ha più visualizzazioni è la Svizzera, seguita da Stati Uniti, Francia e Norvegia. Rispetto alla “top ten” 2018 esce il Perù ed entra l’Irlanda.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.