La disabilità e i suoi problemi al tempo del Covid-19: Anmic Como raccoglie segnalazioni

Como, via Natta

Le sedi provinciali di ANMIC Lombardia comunicano di essersi attivate al fine di raccogliere informazioni sulle gravi carenze di Dispositivi di Protezione Individuale che riguardano le strutture attive che ancora oggi ospitano persone con disabilità grave. Infatti, se per tutti è difficile ed impellente reperire tali dotazioni, ancora di più lo è per chi opera con i disabili e che si trova a vivere in un contesto di “emergenza ell’emergenza”.

Pertanto, la sede provinciale di ANMIC di Como (in via Natta), insieme a tutte le associazioni provinciali, in questo drammatico momento si fa portavoce delle necessità manifestate da tutte le strutture che operano in favore dei disabili. La stessa puntuale attenzione è rivolta, da parte del nostro sodalizio, anche a tutte le famiglie che curano autonomamente congiunti con disabilità grave. Sarà nostra premura usare tutti i mezzi possibili affinché le autorità competenti possano dare ascolto al grido di dolore che leva dal mondo della disabilità.

La sede provinciale di Como dell’ANMIC ricorda a tutti che, nonostante gli uffici siano ovviamente chiusi al pubblico fino a data da destinarsi, l’associazione è sempre vicina a tutti i disabili, associati o meno. Per qualsiasi problematica relativa, ad esempio, ai permessi della Legge 104/92, ai congedi per l’assistenza domiciliare, alle commissioni di invalidità e ogni altra criticità ANMIC Como è sempre a disposizione. Basta inviare una mail all’indirizzo e-mail: info@anmic-como.it lasciando un proprio recapito a quale si verrà contattati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.