La Settimana Santa in diretta su Espansione Tv

Duomo di Como

I riti della Settimana Santa su Espansione Tv: per la prima volta nella storia della città di Como e della diocesi lariana, le liturgie, che saranno presiedute dal vescovo Oscar Cantoni, entrano nelle case di tutti i lariani sul digitale terrestre, da domenica prossima in diretta dalla Cattedrale di Como. La messa seguita in televisione è divenuta ormai una costante nel periodo di Quaresima segnato dalla grave epidemia di Coronavirus, che obbliga i fedeli e i sacerdoti a una distanza forzata per motivi di salute pubblica.
Si parte domenica 5 aprile alle ore 9.30 con la messa della Domenica delle Palme, a seguire la “Messa della Cena del Signore” del Giovedì Santo il prossimo 9 aprile alle 17, l’Azione Liturgica del Venerdì Santo il 10 aprile alle ore 15, la Veglia di Pasqua del Sabato Santo l’11 aprile alle ore 20.30 e la santa messa di Pasqua del 12 aprile alle 17, per concludere il ciclo dei riti con la messa della “Domenica in Albis” o Domenica della Misericordia del 19 aprile alle 10. L’intero calendario delle messe domenicali sarà in onda su Espansione, infatti è prevista una ulteriore diretta per la messa di domenica 26 aprile alle 10 sempre dal Duomo. Tutte le dirette saranno a porte chiuse in obbedienza alle disposizioni di legge in materia di emergenza sanitaria.
Eccezionalmente il Crocifisso miracoloso venerato nel Santuario di viale Varese – quest’anno non ci sarà causa virus la tradizionale processione per le vie cittadine – verrà portato il Venerdi Santo in cattedrale.
È la prima volta che avviene dal lontano 1983, quando il Crocifisso protagonista del miracolo del 1529 fu portato in Duomo per iniziativa del vescovo di allora, monsignor Teresio Ferraroni, in occasione dell’Anno Santo della Redenzione istituito da papa Giovanni Paolo II.
«È molto importante questa collaborazione tra la Diocesi. la Cattedrale ed Espansione Tv – dice Paolo Carboni, responsabile della Comunicazione della stessa Cattedrale – È un servizio fondamentale per la città in questo momento di emergenza e ha un forte e profondo significato pastorale perché tutti i fedeli, ma penso in particolare i malati, gli anziani e le persone sole, non possono partecipare fisicamente alle funzioni religiose. In questo senso la diretta pasquale è una occasione unica anche perché i riti presieduti da monsignor Cantoni saranno trasmessi dalla Cattedrale che è la chiesa madre della Diocesi e la cattedra del vescovo stesso. Un rito che unirà spiritualmente la diocesi intera come già avvenuto per le dirette dei riti della Quaresima».
Ricordiamo che a tutti gli effetti il precetto domenicale e pasquale sarà assolto assistendo al rito in tv su Espansione.
«Si conferma l’impegno della nostra emittente che si fa ancora una volta portavoce delle istanze e dei bisogni del territorio soprattutto in momenti difficili come quello che stiamo attraversando», dicono il direttore responsabile dei servizi giornalistici di Espansione Tv Mario Rapisarda e il direttore dei programmi dell’emittente Carlo Nicolella.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.