La fabbrica del gol azzurra. Como carico verso la sfida con il Renate

Esultanza Como

Una squadra che è stata capace di trovare molte soluzioni in zona gol. Tra i meriti del Como, che ha chiuso al secondo posto il girone d’andata, a due punti dalla capolista Renate, quello di essere riuscito a mandare a rete un elevato numero di giocatori. E non soltanto con le sue “bocche da fuoco” in attacco.
Un fatto importante alla vigilia dello scontro di vertice di domani sera allo stadio Sinigaglia contro il Renate e della successiva fase, che vedrà impegnati gli azzurri in ben otto incontri di campionato fra il 31 gennaio e i primi di marzo. Un tour de force decisivo nella volata per il vertice della graduatoria del girone A.
La classifica dei bomber azzurri nella prima fase di campionato è capitanata da Massimiliano Gatto, autore di 7 reti; un bottino che segna la rinascita di un atleta che nella scorsa stagione non è riuscito ad esprimersi ai suoi livelli per problemi fisici.
A quota 6 c’è invece Alessandro Gabrielloni, che avrebbe potuto affiancare il compagno, se non avesse sbagliato un rigore – per fortuna non decisivo – nel finale dell’incontro con il Novara.
Due azzurri, a cui si chiedono, oltre alle reti, fantasia e assist, sono appaiati a quota 3, Manuel Cicconi e Giovanni Terrani.
Sono invece quattro i calciatori del Como che finora hanno centrato la porta in 2 occasioni. Non molto per un attaccante atteso come Franco Ferrari, che all’inizio ha sicuramente faticato per una buona non forma fisica; ma mister Giacomo Gattuso conta su di lui nella seconda parte.
Un buon bottino per un difensore come Matteo Solini e per i centrocampisti Tommaso Arrigoni e Alessio Iovine.
Una realizzazione a testa, invece, per il terzino Andrea Magrini e l’altro centrocampista Alessandro Bellemo.
Como secondo in classifica dei gol segnati, 29 contro i 33 del Renate. Anche su questo fronte nerazzurri e lariani si confermano quali migliori formazioni del girone A. Alle loro spalle (con 26) si trovano Pergolettese, Juventus Under 23, Lecco e Pro Vercelli.
Per il match di lunedì è ormai scattato il conto alla rovescia. La sfida del Sinigaglia chiuderà la prima giornata di ritorno del girone A. Il turno è partito ieri alle 15 con il derby piemontese tra il Novara e la Pro Vercelli terza in classifica. Proprio la Pro Vercelli si è imposta per 2-1 ed è salita a 35 punti, a -5 dai lariani e a -7 dalla capolista Renate. Il confronto tra Livorno e AlbinoLeffe è terminato 1-0 per i toscani. Tra gli impegni più interessanti di oggi il confronto fra Pro Patria e Carrarese, entrambe in zona playoff. L’Alessandria, che ha appena cambiato mister dopo lo stop con il Como (Moreno Longo al posto di Angelo Gregucci) riceve la Pistoiese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.