La festa del Gruppo Pattinatori Cantù: spunta l’idea del Mondiale in Brianza

Gruppo Pattinatori Mobili Cantù

Un sogno o una boutade? L’idea è stata lanciata in occasione del pranzo sociale, che ha chiuso la stagione agonistica 2019. «Portiamo il Campionato del mondo di pattinaggio a rotelle a Cantù». C’è chi ha sorriso e chi ha iniziato a pensarci, compreso l’assessore allo Sport della città del mobile, Antonella Colzani. L’occasione, appunto, l’evento di fine 2019 del Gruppo pattinatori Mobili Cantù, società che ha festeggiato i suoi primi 45 anni di vita. Ovviamente non si parla di una candidatura immediata, ma di una ipotesi da valutare e ponderare più avanti nel tempo. Ma con la disponibilità di sponsor e amministrazione ci si potrebbe anche pensare seriamente.
Al di là di questa idea espressa pubblicamente, l’occasione è stata propizia per celebrare un 2019 che ancora una volta è stato denso di soddisfazioni per il sodalizio presieduto da Leonardo Risoli. Ad applaudire gli atleti anche il presidente lombardo della Federazione italiana sport rotellistici, Guido De Vito.
«È stata una stagione a dir poco interminabile, data la intensità di eventi e manifestazioni uniti alla mole di lavoro organizzativo che la società ha affrontato – ha detto Risoli – Un 2019 ricco di soddisfazioni sotto tutti i punti di vista, anche se c’è una briciola di rammarico per la mancanza di un risultato eclatante: sarebbe stato la ciliegina sulla torta».
Gli atleti canturini hanno partecipato alle manifestazioni nazionali, a partire dai Campionati italiani e poi sono stati protagonisti del Circuito Nord-Ovest, un campionato che si disputa fra Lombardia, Piemonte e Liguria, che ha visto la partecipazione di centinaia di atleti. Numeri importanti per un progetto unico, che è stato spinto anche dal club brianzolo, un’idea che è stata premiata. Non è mancata anche qualche trasferta per gare all’estero.
I risultati migliori sono stati ottenuti da giovani atleti. Thomas Proverbio, 12 anni, ha vinto la classifica generale per la sua categoria il Circuito Nord Ovest (Cno) ed è salito sul secondo gradino del podio al trofeo Skate Italia. Nello stesso Cno Lorenzo Maggioni (Esordienti) ha chiuso sesto, Riccardo Ceola secondo tra i Ragazzi (oltre che quarto agli Assoluti su strada), Simone Proverbio (Allievi) terzo, Matteo Rosiello quinto. Infine, tra gli Juniores, terza piazza per Anna Schenone e quinta per Matteo Rosiello.
Il Gruppo Pattinatori Mobili Cantù si è distinto anche a livello organizzativo. Nelle scuole la società ha portato avanti il suo progetto di promozione del pattinaggio a rotelle, lavoro che ha dato nuova linfa al vivaio del club.
A livello di eventi, nei primi giorni di maggio è stato proposto il Campionato regionale per le categorie Giovanissimi ed Esordienti, banco di prova della organizzazione del ben più complesso Trofeo Città di Cantù, prova nazionale alla sua 41ª edizione, al quale, a fine giugno, hanno partecipato atleti da tutta Italia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.