La lite tra giovani sfocia in una rapina: tre ragazzi arrestati ai giardini a lago

Emergenza Coronavirus Covid

Hanno iniziato a litigare, in maniera sempre più cruenta: da una parte due cugini di Solaro che passeggiavano sul lungolago di Como, nei pressi dei giardini, in compagnia di alcune ragazze. Dall’altra parte un maliano di 27 anni (senza fissa dimora), un tunisino di 19 anni residente a Schignano e un altro 19enne italiano di Como. Dalle parole – pare nate per il rifiuto di offrire una sigaretta – si è passati ai fatti e ad avere la peggio sono stati i due cugini (di 18 e 21 anni) finiti a terra, malmenati e rapinati del portafoglio contenente ottanta euro. Una delle vittime è riuscita però a chiamare la polizia che, dopo aver inviato sul posto una volante, ha arrestato i tre aggressori che sono stati condotti in carcere con l’ipotesi di reato di rapina. Il 27enne, tra l’altro, era già stato denunciato nella stessa giornata per altri due episodi: nel primo aveva preso a sassate dei treni delle Ferrovie Nord fermi alla stazione di Como Lago, nel secondo aveva importunato alcuni avventori di un bar di via Cadorna. Il fatto di cronaca è avvenuto intorno a mezzanotte di mercoledì sul lungolago Mafalda di Savoia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.