La Lombardia e il Canton Ticino uniscono i loro tesori botanici in vista dell’Expo di Milano

L’iniziativa della rete “Grandi Giardini” a Villa Erba

(f.bar.) Un meraviglioso itinerario tra i giardini più suggestivi della Lombardia e del Canton Ticino. Che, partendo da Milano, capitale di Expo 2015, farà scoprire i fantastici tesori botanici e le coltivazioni più caratteristiche e autoctone della regione. È il progetto “100 giardini per Expo 2015”, che viene ufficialmente illustrato oggi a Villa Erba. Un piano affascinante che nasce sotto l’egida di “Grandi Giardini italiani”, rete di oltre 90 giardini visitabili in tutta Italia con sede

proprio nella storica dimora di Luchino Visconti.
L’idea farà sorgere una collaborazione tra la Lombardia e la Svizzera in vista di Expo 2015 che, va ricordato, avrà come tema conduttore “Nutrire il pianeta”. Faranno parte dell’iniziativa sia parchi e giardini privati (il 20% dei quali non è mai stato aperto al pubblico), sia parchi proprietà di Comuni e Province. Chi aderirà potrà ospitare all’interno dei giardini degli orti visitabili attraverso appositi percorsi didattici utili a illustrare le specie autoctone del territorio. E a tale scopo potranno essere consultati degli esperti che indicheranno, a chi aderirà, le varietà di ortaggi più caratteristiche degli orti lombardi o del Ticino. Mentre la Fondazione Minoprio – scuola di eccellenza per giardinieri e prestigioso centro di ricerca agraria – sarà disponibile per creare percorsi didattici specifici. Il nuovo percorso sarà avviato dalla prossima primavera.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.