La nonna 80enne regala biscotti e versi di Ungaretti ai poliziotti

Lettera alla polizia

“Sono giorni difficili per tutti, ma alcuni gesti ripagano dei sacrifici che il nostro lavoro ci porta a fare e ce lo fanno amare ancora di più” si apre così la nota della Polizia di Stato di Como che racconta la vicenda di un dono inaspettato.

Ieri mattina la signora Maria Luisa, nonna di 80 anni ha infatti contattato la Questura, tramite la sua collaboratrice domestica. Voleva esprimere la sua gratitudine per il lavoro svolto ogni giorno e capire come recapitare il suo pensiero.

Per i poliziotti aveva preparato un dolce pensiero, degli ottimi biscotti fatti con le sue mani, accompagnati da una lettera “scritta con parole semplici ma che hanno toccato il cuore” spiegano dalla Questura.

“Sono parole di incoraggiamento quelle che ci dedica – si legge ancora nella nota – citando il poeta Ungaretti, “Ogni tanto quando vi sentite stanchi, sfiduciati guardatevi a uno specchio e ripetete le parole meravigliose che un grande poeta ha scritto “Mi illumino d’immenso”, e sono parole che danno forza, la forza di lottare anche per chi non può più farlo, perché, come dice la Signora Maria Luisa, tutto può finire presto, ma dipende molto da ognuno di noi, è importante restare a casa”.

Lettera alla polizia
Lettera alla polizia
Lettera alla polizia 2
Lettera alla polizia 2

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.