La nuova piazza Roma svuota anche le messe in Duomo

alt

Intanto ieri pomeriggio è piovuta sulle auto in sosta una raffica di multe

Sacro e profano. Parcheggi e funzioni religiose in Duomo. La contestata rivoluzione viabilistica in piazza Roma, con la cancellazione degli spazi per la sosta a pagamento in favore dei posti auto “gialli” per i soli residenti, sembra stia avendo pesanti ripercussioni anche sulla presenza dei fedeli in Cattedrale.
Ieri intanto, sulle auto in sosta abusiva sono fioccate le prime multe, almeno una ventina stando alle prime informazioni.
Da settimane, nonostante la sosta in piazza Roma sia

riservata ai residenti, in ogni momento del giorno è facile vedere auto senza il tagliando apposito. Così, ieri, numerosi irregolari sono stati sanzionati.
La difficoltà di trovare posti auto nelle vicinanze della piazza avrebbe nel frattempo convinto molti frequentatori abituali delle liturgie a preferire altre chiese. Molti fedeli si sono resi conto personalmente di quella che ormai è molto più che una sensazione. Non c’è bisogno di fare indagini né sondaggi infatti per accorgersi che, dal momento dell’eliminazione dei posti auto in piazza Roma, il numero di persone presenti alle celebrazioni in Duomo, soprattutto nel fine settimana ma anche nei giorni feriali, è visibilmente diminuito.
L’arciprete del Duomo, almeno per il momento, preferisce non rilasciare alcun commento sulla situazione. Sembra tuttavia che i sacerdoti e la stessa Diocesi stiano valutando l’opportunità di prendere ufficialmente posizione sul tema.
Del resto, già una decina di giorni fa, il vescovo di Como, monsignor Diego Coletti, aveva espresso solidarietà nei confronti dei commercianti di piazza Roma, preoccupati per il grave danno economico subìto a causa della cancellazione dei parcheggi nella stessa piazza.
«I commercianti devono far sentire la loro voce e sottolineare l’importanza dei loro diritti soprattutto quando si tratta della sopravvivenza della propria impresa – ha dichiarato il vescovo rispondendo alla domanda di un cronista – Le ragioni di una categoria di persone che si trova penalizzata da determinate scelte devono essere comprese».
L’opposizione
Sul tema parcheggi è tornato a parlare anche Marco Butti, consigliere comunale di Fratelli d’Italia. «Attendiamo il parere che verrà dato alla richiesta di indizione di un referendum sulla zona a traffico limitato e sulla destinazione di piazza Roma – ha detto Butti facendo riferimento alla proposta del consigliere Alessandro Rapinese (Adesso Como) – Evidentemente appoggeremo l’iniziativa che rispecchia i contenuti della mozione presentata a suo tempo dalla minoranza, oltre che certificare l’assoluta assenza di dialogo tra la giunta e gli attori interessati».

Anna Campaniello

Nella foto:
Ausiliari della sosta al lavoro ieri per le multe alle auto in sosta in piazza Roma

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.