La “Parada par Tucc” si prepara ad animare la città

L’evento – Sabato prossimo il corteo partirà nel primo pomeriggio da San Bartolomeo. La conclusione ai Giardini a Lago
La “Parada par Tucc” è pronta per tornare ad animare la città di Como anche quest’anno. L’edizione 2012 dell’ iniziativa è in calendario sabato prossimo, 9 giugno. Il corteo partirà da via Rezia (zona San Bartolomeo) alle 14 per poi attraversare Como e fermarsi ai Giardini a Lago attorno alle 18.
Dalle ore 20, sarà disponibile un palco aperto a tutti i musicisti che volessero esibirsi improvvisando. Alle 22, infine, il gruppo balkan-folk “Circo Abusivo” chiuderà la serata
.
L’organizzazione della parata unisce la tradizionale spontaneità dei gruppi di volontari coinvolti e l’innovazione data dal supporto pratico e logistico da parte del Comune e di associazioni esterne quali “Artificio” e il “Centro Servizi per il Volontariato di Como”.
«Quest’anno abbiamo tentato di realizzare una collaborazione tra la Parada e altre realtà sia istituzionali sia volontaristiche ed informali», ha detto il coordinatore dell’iniziativa Stefano Martinelli, alla conferenza stampa di ieri a Palazzo Cernezzi. «Ci interessava che i soggetti coinvolti fossero in grado di intersecarsi per dare luce a qualcosa di nuovo».
E, guardando all’elenco piuttosto eterogeneo di associazioni coinvolte, la novità e la varietà sembrano essere una prerogativa dell’edizione di quest’anno (che comprende ben 20 laboratori) basata sulla tematica del “Dolce” declinata in vari modi dai partecipanti.
Tuttavia, la parata non deve essere intesa solo come un momento di frivolo divertimento. La direzione, in collaborazione con i volontari di “Banco alimentare”, “Coordinamento comasco per la pace” e “Scuola di diritti umani” di Como, hanno deciso raccogliere generi di conforto da inviare ai membri emiliani della rete di volontariato di cui “La Parada par Tucc” fa parte. È stato inoltre deciso che il 50% dell’incasso delle iniziative verrà donato alle zone colpite dal terremoto.
Alla conferenza stampa non è mancato nemmeno un riferimento ai possibili disagi per la viabilità. Gli organizzatori si sono detti ottimisti: «I comaschi possono stare tranquilli. La polizia municipale ha dato il proprio benestare alla manifestazione assicurando che le aree più sensibili verranno salvaguardate e che la chiusura al traffico per il corteo non causerà problemi alla circolazione».

Matteo Congregalli

Nella foto:
Un momento di una “Parada” del passato in centro città

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.