La poesia di Lietocolle protagonista al Salone del Libro di Torino

Da sinistra l’editore Michelangelo Camelliti con Eleonora Rimolo Bernardo De Luca, Laura Di Corcia

Fino a oggi la Fondazione Pordenonelegge firma per il quinto anno il cartellone poesia del Lingotto al Salone del libro di Torino e lo fa con una presenza comasca forte, quella dell’editrice Lietocolle che da tempo dedica una collana la famosa “Gialla” ai poeti selezionati dal festival

Dalle “Poesie a Casarsa” di Pasolini, in preziosa riedizione anastatica, alle novità 2019 di autori di riferimento della scena contemporanea: al Salone del Libro di Torino è ritornata cosi la presenza di Pordenonelegge poesia, lo spazio che – attraverso un cartellone di tredici incontri in tre giorni, con una quarantina di protagonisti – ha permesso ai lettori e agli appassionati di scoprire o ritrovare collane, pubblicazioni, nuove voci e nuovi punti di vista, attraverso un cartellone che vuole appunto testimoniare la forza espressiva della poesia la sua capacità di rinnovarsi come linguaggio universale e contemporaneo. Al salone  intervistati da Gian Mario Villalta  sono intervenuti i poeti protagonisti di alcune delle ultime pubblicazioni di Lietocolle come  Tiziano Broggiato, autore di “Plenilunio”; Stefano Dal Bianco, autore di “Ritorno a Planaval”; e Laura Pugno, che firma “I legni”. La Pugno dirige l’istituto di Cultura italiano di Madrid dove in autunno Liecolle sarà protagonista. Domenica l’ultimo incontro di Lietocolle al Salone  con i  giovani autori Bernardo De Luca, Laura Di Corcia ed Eleonora Rimolo e con l’editore Michelangelo Camelliti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.