La rabbia degli ambulanti: corteo lungo le vie della città

Como, Porta Torre, manifestazione ambulanti per diritto di tornare a lavorare.

Furgoni parcheggiati sotto le mura e poi in corteo per le vie della città. Ieri mattina è andata in scena la protesta degli ambulanti del mercato mercerie – organizzata da Confesercenti – che mercoledì sono stati ricevuti in Prefettura. Chiara la loro richiesta: ripartire immediatamente e prevedere l’apertura anche in fascia rossa.

«Noi ambulanti siamo svantaggiati rispetto a tanti altri colleghi – spiega Maurizio Zuffada, presidente Goia (Gruppo organizzato indipendente ambulanti) Como – I ristori non arrivano, il governo non ci sta aiutando. Chiediamo solo di poter lavorare, è un diritto».

Il periodo di zona rossa ha messo a dura prova i commercianti. «L’anno scorso siamo stati chiusi 90 giorni – aggiunge Zuffada – Poi hanno riaperto a singhiozzo, a novembre hanno chiuso ancora, a dicembre abbiamo aperto alcuni giorni e nel weekend siamo stati chiusi. Febbraio è un periodo nero e a marzo ci hanno richiuso un’altra volta. Come possiamo andare avanti?». Adesso bisognerà capire quale sarà la nuova colorazione della Lombardia e dunque cosa potrà cambiare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.