La scure della Covisoc su sedici società, il Como spera
Sport

La scure della Covisoc su sedici società, il Como spera

La società lariana è la quinta nella graduatoria dei ripescaggi in serie C

Sedici bocciature tra serie B e serie C, la Covisoc non ha fatto sconti alle società. Le esclusioni sono arrivate via posta certificata.
C’è chi è ancora convinto di riuscire a mettere le cose a posto, ma l’ipotesi di un ripescaggio del Como nella terza serie nazionale diventa di ora in ora sempre più concreta.

La commissione che vigila sui conti del calcio ha dato i cartellini rossi a Cesena, Bari (che sta cercando un difficile salvataggio in extremis) e Avellino. Agli irpini mancava la fideiussione, ma anche in questo caso si potrebbe rimediare.

In serie C la scure della Covisoc si è abbattuta su Bassano, che si è fuso con il Vicenza, il Mestre (ripartirà dall’Eccellenza), Fidelis Andria, Lucchese, Juve Stabia (che ha trovato un nuovo presidente), Trapani, Triestina, Reggiana e Matera (che faranno ricorso), Monza e Pistoiese (con problemi facilmente sanabili). Siracusa e Cuneo sembrano aver già risolto i loro problemi, anche se per i piemontesi ci sono nubi sul futuro societario. Lo scenario che si presenta, quindi prevede sicuramente due posti in più in serie C, per via dei ripescaggi di Siena e Ternana in B, dati ormai per certi. Le prime a raggiungere la terza serie sarebbero così la squadra giovanile della Juventus e una retrocessa (Prato), quindi la Cavese (prima dalla D), il Milan B e il Como. Le escluse hanno tempo per presentare il ricorso (con tassa di 9mila euro) fino alle 19 di lunedì.

Le Commissioni esprimono, entro il 19 luglio 2018, al commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, parere motivato sui ricorsi che il 20 luglio. Fabbricini decide così sulla concessione delle Licenze Nazionali.

Siccome il calcio non è però una scienza esatta come la matematica, è giusta la cautela della società azzurra fino all’ultimo atto della vicenda. L’esperienza insegna che i colpi di scena sono sempre in agguato.

14 luglio 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto