La serie C torna all’antico: le partite di domenica. Uniche eccezioni: tre anticipi al sabato e un posticipo al lunedì

Calcio Como Mantova Curva tifosi Como

Cambio in serie C. Non ci sarà più il campionato giocato prevalentemente al sabato; le partite torneranno, come da antica tradizione, alla domenica, anche se non mancheranno anticipi e posticipi.

Lo ha annunciato a Sportilia, ospite del raduno degli arbitri della Can Pro, il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. Evento che anticipa la presentazione dei calendari, fissata per giovedì alle 18.30 nel salone d’Onore del Coni a Roma.

“Siamo vicini alle esigenze dei tifosi, li abbiamo ascoltati: per questo si giocheranno tre anticipi il sabato sera, uno per girone, la domenica alle 15 e alle 17,30 più il posticipo Rai – ha affermato il presidente Ghirelli – Si torna, quindi, a giorni ed orari fissi. Si può cambiare solo se lo chiederanno i club e lo si farà solo se si riuscirà a dimostrare che così facendo verranno più spettatori”.

E’ stato inoltre istituito il premio Stefano Farina, l’arbitro scomparso 2 anni fa, conferito a dirigenti arbitrali della serie C.  Altre date da ricordare: il prossimo 30 settembre e il 20 gennaio 2020, quando sono previsti l’assemblea dei club e l’incontro di capitani ed allenatori con Can Pro e arbitri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.