La vicenda infinita del lungolago: bando paratie, a gennaio il cantiere

Como Cantiere paratie

Bando paratie del lungolago di Como, entro gennaio sarà sottoscritto il contratto per poi partire con i lavori. In leggero ritardo rispetto all’annunciata chiusura entro la fine dell’anno. A dettare i tempi è ancora una volta l’assessore regionale agli Enti locali, montagna, piccoli Comuni, Massimo Sertori, che ribadisce: «Nel mese di gennaio arriverà la firma con la società che si è aggiudicata l’appalto per il lavori e poi sarà possibile avviare il cantiere». L’intervento, secondo cronoprogramma, sarà diviso in due fasi: la prima della durata di 21 mesi che prevede un cantiere progressivo partendo da Sant’Agostino fino ad arrivare a piazza Cavour, e una seconda fase da 10 mesi che riguarda la zona dei giardini a lago con interventi di adeguamento sismico della vasca realizzata. «La procedura di aggiudicazione della gara sta andando avanti – spiega il comasco Fabrizio Turba, sottosegretario ai rapporti con il Consiglio Regionale – Al momento non sono emerse criticità dai controlli effettuati. A gennaio 2020 possiamo dire di poter firmare il contratto e dare il via al cantiere con l’affidamento dei lavori». Le procedure burocratiche che porteranno alla partenza dei lavori delle paratie non sono però ancora concluse. Il punteggio migliore nella gara di appalto è stato ottenuto da un’associazione temporanea di imprese, tra cui ci sarebbe anche un’azienda comasca. L’iter per l’aggiudicazione definitiva dell’appalto dunque dovrebbe arrivare a breve per fare in modo che a gennaio il tanto atteso cantiere possa finalmente partire. Il bando, ricordiamo, è stato pubblicato all’inizio del luglio scorso e prevede 1.030 giorni di lavoro e ha un valore di 13 milioni di euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.