La villa acquistata da Marcello Dell’Utri attende il restauro

altPolitica e gossip – La dimora di Torno è costata 21 milioni

Silvio Berlusconi sorridente, con fidanzata al fianco, intento a ragionare con un pool di consulenti sul restyling della sua residenza comasca, la Villa ex Comalcione di Torno, venduta all’ex premier nel 2012 da Marcello Dell’Utri per 21 milioni di euro. Siamo alla fine del giugno scorso e questa è l’ultima immagine pubblica del leader del Pdl sul Lario. Alla luce del progetto di restauro, dato in quella occasione per imminente, sembrava che Berlusconi non escludesse un trasferimento nella villa

affacciata sul Lago di Como, già residenza di numerosi Vip. I soliti bene informati, nell’occasione, avevano spiegato che il Cavaliere era intenzionato a frequentare con assiduità la sua lussuosa proprietà sul lago. Del progetto di ristrutturazione, o almeno questo era quanto emerso, si sarebbe occupata soprattutto Francesca Pascale, la fidanzata dell’ex premier. Progetti che, almeno per il momento, sembrano rimasti tutti in sospeso. A Torno, Berlusconi potrebbe contare su 30 stanze, due dependance e 3 darsene, oltre a un parco di circa 3mila metri quadrati.
Prima di prendere casa a Torno, Silvio Berlusconi era rimasto affascinato da Villa Bellinzaghi, dimora ottocentesca adagiata sulle rive di Cernobbio. L’ex premier era deciso ad acquistarla e aveva pure versato una caparra, salvo poi rinunciare all’affare, soprattutto per una questione legale tra il proprietario e il demanio. L’attenzione del Cavaliere si era dunque poi spostata sulla dimora di Marcello Dell’Utri, con il quale aveva concluso l’affare.

Nella foto:
Berlusconi nella villa di Torno nel maggio scorso

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.