Lariani sulle acque del Po alla SilverSkiff Regatta: va in scena una tra le più dure gare di canottaggio

Silverskiff

Un grande evento di canottaggio, con un folto gruppo di atleti lariani, il prossimo fine settimana a Torino.
Le acque del fiume Po ospiteranno infatti la SilverSkiff Endurance Regatta, competizione alla ventottesima edizione, una tra le più difficili gare di durata.
Undici chilometri di percorso, dalla Reale Società Canottieri Cerea, la più antica d’Italia e organizzatrice dell’evento internazionale, fino a poter scorgere il castello di Moncalieri. Una prova a cronometro, che si svilupperà su due giorni. Sabato 9 novembre, dalle ore 13 alle 14.30, sarà la volta dei bambini e dei ragazzi, con il tradizionale appuntamento con il KinderSkiff, dove si prevedono oltre 300 partecipanti. I più piccoli si sfideranno su mille metri. Mentre dai 12 anni la regata è su quattro chilometri.
Per tutti gli altri partenza domenica alle 9.30. A distanza di quindici secondi gli atleti si susseguiranno al via. Il SilverSkiff, che negli ultimi anni ha superato i 600 partecipanti, prevede un ordine di partenza molto particolare, in base alla classifica dell’anno precedente per coloro che avevano impiegato meno di 55 minuti. Può quindi capitare che un appassionato presente nel 2018, possa trovarsi fianco a fianco di un olimpionico che invece lo scorso anno era assente.
«Questo dettaglio rende la gara molto amata – spiegano gli organizzatori – perché ci si cimenta in una regata di intelligenza nella resistenza, trovandosi sul percorso accanto, anche se per poche palate, a campioni di livello internazionale».
Nomi importanti al via con, come si è detto, una bella pattuglia targata Como, con tanti giovani, portati soprattutto dalle società Bellagina e Cernobbio.
Tra gli atleti del giro della Nazionale c’è l’iridato 2018 Filippo Mondelli (Fiamme Gialle-Canottieri Moltrasio). A Torino è annunciata la presenza come testimonial di Aisha Rocek (Carabinieri-Lario).
Tra i Master sarà in lizza Fabrizio Quaglino, con i colori della Canottieri Lario, presidente della Federazione Canottaggio regionale. Nella stessa categoria Moltrasio schiera Alessandra Sciotto.
Quattro portacolori per Cernobbio: gli Juniores Giovanni e Luca Borgonovo, Pietro Pavanelli e Martino Ghitti.
Con i colori della Bellagina scenderanno in acqua l’Under 23 Elias Pescialli e gli Juniores Matteo Belgeri, Marco Gandola, Nicole Gilardoni, Fiamma Grassi e Galaxia Sancassani.
Il record del percorso è di Mahe Drysdale, Westend Rc, con 40’18’’5 e per le donne appartiene alla torinese Elisabetta Brugo, Armida, che vanta anche il maggior numero di vittorie, quattordici.
Al di là dell’Italia, la nazione con più partecipanti, da un po’ di anni, è la Svizzera, con numerosi canottieri schierati da società del Canton Ticino. Seguono Olanda, Germania, Usa, Inghilterra, Francia, Croazia. Poi ancora Belgio, Spagna, Portogallo, Grecia, Brasile, Canada, Norvegia, Egitto, Israele, Repubblica Ceca, Emirati Arabi, Austria e Slovenia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.