L’assessore regionale Galli omaggia Miglio «Una stella che non cadrà mai»
Politica, Regione Lombardia

L’assessore regionale Galli omaggia Miglio «Una stella che non cadrà mai»

«A San Lorenzo tutti cercheranno le stelle cadenti. Una stella, però, non cadrà mai. È quella di Gianfranco Miglio, che morì a Como il 10 agosto di diciassette anni fa». Così l’assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia, Stefano Bruno Galli, ha voluto ricordare la figura di Miglio, affidando a Facebook una lunga riflessione. «In Lombardia, dopo il referendum del 22 ottobre, stiamo percorrendo la strada per ottenere una più ampia autonomia – scrive l’assessore – L’opportunità è offerta da uno strumento costituzionalizzato con la riforma del 2001: il regionalismo ordinario differenziato».

«Nel 1950 – ricorda l’assessore – due anni dopo l’entrata in vigore della Costituzione repubblicana e vent’anni prima della nascita delle Regioni a statuto ordinario, Gianfranco Miglio si chiedeva: “Dobbiamo mantenere gli stessi controlli tutori e le medesime bardature burocratiche sulla Lombardia e sulla Basilicata? Oppure dobbiamo applicare all’amministrazione pubblica gli stessi criteri che si adottano nella più umile delle aziende private, dove il collaboratore inesperto viene strettamente controllato e quello capace viene lasciato libero della propria iniziativa? Dobbiamo considerarci un convoglio costretto per l’eternità a camminare a velocità ridotta oppure dobbiamo consentire alle regioni più progredite di sviluppare le proprie capacità nell’interesse dell’intera comunità?”». «Questa è l’essenza del regionalismo differenziato – conclude Galli – E Miglio, con larghissimo anticipo, l’aveva intuito».

10 agosto 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto