Le danze luminose del Sociale aprono il Festival della Luce

Sette luoghi per inondare di luce la città. Potrebbe essere riassunta così la prima edizione del Festival della Luce, un ricco cartellone di eventi che nei prossimi giorni – ma soprattutto nei mesi di maggio e giugno – vedrà in campo a Como studiosi, giovani innovatori, aziende del settore, scienziati, filosofi e artisti per discutere, appunto, della luce, scomposta in tre tematiche portanti: la vita, la comunicazione e l’energia.
Lo scorso venerdì sera, al Teatro Sociale, si è svolto il primo appuntamento della manifestazione, promossa dall’associazione “Città della Luce” con la collaborazione scientifica del Centro Volta. Sul palco si sono esibiti i ballerini dell’Evolution Dance Theater, compagnia diretta dal coreografo Anthony Heinl. “ElectriCity” il titolo dello spettacolo, all’insegna ovviamente della luce.
Il prossimo evento è in programma a partire dal 13 aprile, quando nella Pinacoteca civica di via Diaz verrà inaugurata la mostra “Aldo Galli: luci e astrazioni di città”, aperta fino al 28 settembre.
Il programma della manifestazione è, come detto, ricco di eventi a sfondo artistico, tecnico-scientifico e culturale (per info, www.festivaldellaluce.it) che si svolgeranno in sette diversi luoghi: Teatro Sociale, Pinacoteca, Villa Erba (Cernobbio), Palazzo Terragni, ex chiesa di San Francesco, Tempio Voltiano e Villa del Grumello.

Nella foto:
Un ballerino dell’Evolution Dance Theater, compagnia diretta da Anthony Heinl (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.