Le fiamme gialle in piazza con i cittadini

alt Ieri a Como anche i cani antidroga

(f.bar.) Guardia di finanza in piazza per la gioia dei bambini. Ieri gli uomini delle fiamme gialle hanno animato, in diversi momenti, il centro di Como addobbato e affollato per la corsa ai regali.
In tanti si sono fermati per “interrogare” le fiamme gialle sul loro lavoro. Dagli adolescenti, desiderosi di sapere come entrare nel Corpo, agli adulti, più incuriositi dal lavoro quotidiano.
Fino a oggi, nell’ambito della 20esima edizione della città dei Balocchi, le fiamme gialle saranno

in piazza Cavour con il Ve.i.co.lo. (acronimo di Veicolo Integrato di Comunicazione Locale), un mezzo itinerante (unico in Italia) che ogni anno arriva a Como durante il periodo delle feste. Si tratta di uno stand mobile che facilita gli incontri con la cittadinanza. Incontri in cui sono illustrati la storia, i mezzi in dotazione e il lavoro del Corpo.
Un’occasione, anche, per avvicinare i più piccoli e spiegare loro una volta di più il significato di legalità, grazie anche al fumetto e al cartone Finzi. Ma anche per incontrare gli adolescenti e coloro i quali intendono arruolarsi.
Nel pomeriggio sono giunti in piazza anche i cani antidroga che hanno effettuato simulazioni di ricerca di sostanze stupefacenti con anche alcune classi delle scuole primarie di Como. Due i cani impegnati in questa dimostrazione che ha affascinato i presenti. A spiegare e rispondere alle domande e alle curiosità dei cittadini il tenente Alfredo Iannace della compagnia di Como con il maresciallo Anna Latella del nucleo di polizia tributaria e altri uomini in divisa.
Insieme con la guardia di finanza anche la segretaria provinciale Unicef, Manuela Bovolenta. I volontari nell’ambito del progetto “Pigotta in divisa”, di volta in volta affiancheranno anche carabinieri, Polizia di Stato e vigili del fuoco per far conoscere le attività dell’associazione.

Nella foto:
Molto apprezzata dai comaschi l’esibizione delle fiamme gialle con le unità cinofile (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.