Le prime due posizioni sono invariate. Al terzo posto sale invece Mottola

Primi cambiamenti in testa alla graduatoria del gioco del Corriere di Como
La nuova classifica del gioco lanciato dal “Corriere di Como”, “Fuori dal Comune”, che chiede di indicare il consigliere comunale che non si vorrebbe più vedere rieletto, non scaturisce più dalla doppia consultazione – online e su carta – ma soltanto dai tagliandi, pervenuti anche ieri in gran numero in redazione.
Fino al prossimo 12 novembre, infatti, è bene ribadirlo, per votare varrà unicamente il talloncino apposto nella pagina del giornale dedicata al sondaggio.
Le indicazioni

odierne hanno portato a questa classifica, che vede le conferme ai primi due posti per Alessandro Rapinese e Mario Pastore (ma con percentuali un po’ più basse del giorno precedente, ovvero rispettivamente del 12,73% sul totale e del 12,06%).
Il terzo gradino del podio, sempre ieri, è stato invece conquistato da Vittorio Mottola (con il 10,89% del totale dei voti) che ha scalzato Claudio Corengia, scivolato addirittura in quinta posizione con il 6,70%.
La quarta piazza è invece mantenuta da Marco Butti (7,37%).
Scendendo ancora nella aggiornata graduatoria del gioco del “Corriere di Como”, troviamo al sesto posto Veronica Airoldi (5,70%) che perde una posizione, come pure Roberta Marzorati, ieri 7ª (5,53%).
Stabile in ottava piazza è Luigi Bottone (4,19%), mentre guadagna tre posizioni, passando dalla 12ª alla 9ª, Emanuele Lionetti (3,52%). Un “balzo” che permette a Bruno Magatti (con il 2,85%), di scivolare al fondo della top ten della classifica.
Ribaltando invece la graduatoria, in fondo alla classifica – quindi, i consiglieri che i lettori non vorrebbero vedere “fuori dal Comune” – sono due: si tratta di Piercarlo Frigerio e Massimo Serrentino. Bassissime percentuali anche per Silvia Magni, Nicola Belcastro e Andrea Anzi.
Ma la classifica, in tutte le sue posizioni, è naturalmente provvisoria, suscettibile com’è di variazioni in base alle preferenze espresse dai lettori giorno per giorno.
Il sondaggio del nostro giornale è stato lanciato lo scorso 28 ottobre dopo l’esempio poco edificante mostrato a più riprese dai rappresentanti della città (nominati dai cittadini) nel corso di ripetute sedute del consiglio comunale. E proprio ai cittadini che leggono il nostro giornale abbiamo chiesto, dunque, un parere sull’operato dei consiglieri.
Un gioco nel quale tutti si potranno cimentare ancora per nove giorni, fino a sabato 12 novembre, dopodiché tireremo le somme e avremo la fotografia della classifica finale.
I tagliandi dovranno essere consegnati in originale – non sono infatti ammesse fotocopie – nella sede del “Corriere di Como”, in via Sant’Abbondio 4.
Un’operazione che potrà essere effettuata dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19; il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Nella foto:
Alessandro Rapinese (12,73% dei voti)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.