“Le Stanze dell’Arte” nella caserma di Como

alt L’iniziativa del gruppo “Quartodecimo”
(ka.t.c.) L’iniziativa “Le Stanze dell’Arte” avrà un secondo capitolo. La collettiva del Quartodecimo, sodalizio comasco che raggruppa artisti differenti per età, esperienze e modalità espressive, a distanza di cinque anni, infatti, sarà di nuovo protagonista, dal 20 settembre al 5 ottobre prossimi, di un’esposizione che verrà allestita in quelle “stanze” attraverso le quali passarono i militari di leva della Caserma De Cristoforis di Como, oggi divenuta Centro Documentale dell’Esercito. Sarà una mostra eterogenea e versatile, nello stile come nella tipologia delle opere, che radunerà lavori di scultura, pittura e fotografia, oltre a installazioni e site specific. 

 

«Sempre più raramente gli artisti negli ultimi decenni hanno sentito il bisogno di confrontarsi a livello operativo con altri autori dando luogo a gruppi o movimenti come le neoavanguardie – scrive Elena Di Raddo nella presentazione al catalogo della mostra – (…) Il gruppo “Quartodecimo”, che da qualche anno opera nella città di Como anche attraverso esposizioni collettive, mantiene una sorta di continuità con quello spirito che ha animato in passato la città. Come il cosiddetto “Gruppo Como”, al quale aderivano non solo gli astratti ma anche artisti figurativi».
Ciascun artista, dunque, pur “abitando” una propria stanza si porrà in dialogo con tutti gli altri, dando così vita a un confronto di idee. A esporre saranno Daniela Antoniali, Stefano Venturini, Alberto Bogani, Aldo Scorza, Massimo Clerici, Jo Taiana, Silvio Di Martino, Angelo Minardi, Nicoletta Brenna, Elisa Perin, Vito Valentino Cimarosti, Bruno Saba, Roberto Parisi, Alberto Rovi ed Enrica Frigerio.
La mostra “Stanze dell’Arte” avrà anche una sezione intitolata “Bianco & Nero” con immagini e opere virate in tal senso, che metteranno a nudo il cuore espressivo di ciascun artista.

Nella foto:
Scultura dell’artista Vito Valentino Cimarosti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.