Le statistiche. Furti in casa: Cantù comune virtuoso, male Cermenate. Reati in calo a Fino e Mozzate, in aumento a Erba e Villa Guardia

Furto

Cantù, Fino Mornasco e Mozzate comuni virtuosi nell’eterna lotta a guardie e ladri contro i topi d’appartamento. Rivedibili invece Erba, Cermenate e Villa Guardia. Sono gli elementi che emergono dalle tabelle interforze diffuse dalla Questura di Como, che mettono nero su bianco i reati denunciati nel 2019.
Sul Corriere di Como di ieri abbiamo illustrato in modo ampio tutti i dati dei furti in generale (scesi in provincia da 8.394 nel 2018 a 6.878 nel 2019) e di quelli nelle abitazioni, passati da 2.658 nel 2018 a 2.100 nel 2019.
Una riduzione sensibile, che tuttavia non è omogenea sul territorio.
Ed è stato lo stesso Questore di Como, Giuseppe De Angelis, ad ammettere che «il sud della provincia è quello più colpito dai ladri e dai furti nelle case».
I numeri ovviamente confermano questo assunto. Escluso il capoluogo, che (anche per numero di abitanti decisamente superiore a tutti gli altri) è quello con il maggior numero di furti in casa denunciati (236 in un anno, erano stati 249 nel 2018), tutto il resto della classifica è occupato da territori che stanno a sud della città. Ecco dunque comparire nelle prime posizioni della classifica, tolti i comuni più popolosi come Cantù, Erba e Mariano Comense, Cermenate, Villa Guardia, Fino Mornasco, Olgiate Comasco e Mozzate. All’interno di questo quadro generale, tuttavia, le variazioni da un anno con l’altro sono state sensibili. Come detto, Cantù, ma anche Fino Mornasco e Mozzate sono risultati essere comuni virtuosi, con una sensibile riduzione dei furti in appartamento quantificata rispettivamente nel -38,7%, -23% e -43%. Nella “Città del Mobile”, giusto per fare un esempio, i topi d’appartamento hanno agito nel 2019 appena 128 volte contro le oltre 200 dell’anno precedente. A Mozzate addirittura, si è passati da 79 furti nel 2018 a 45 nel 2019.
Andamento opposto a Erba, Cermenate e Villa Guardia. Nella cittadina brianzola i colpi in casa sono saliti da 51 a 74 (+45%), nel comune della Bassa comasca da 29 a 57 (+96%) e a Villa Guardia da 44 a 57.
In aumento anche i colpi a Olgiate Comasco (+20%, da 39 a 47). Infine, come curiosità, due importanti Municipi a nord di Como: Menaggio ha registrato appena 4 furti in casa (erano stati 9 dodici mesi prima), mentre Bellagio, la “Perla del Lario”, è scesa dai 17 furti del 2018 ai 6 dell’anno appena concluso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.