“Le vie dei Pardi”, amarcord Rossellini a Locarno

Una scena del film "Germania anno zero" di Roberto Rossellini

Dal 3 al 5 settembre, il LongLake Festival Lugano ospita nel suo cartellone la diciannovesima edizione de “Le vie dei Pardi”. Nella splendida cornice del Boschetto Parco Ciani a Lugano, si potranno rivedere tre pellicole che hanno fatto la storia del “Locarno Film Festival”, inserite nel programma dell’edizione 2020.

Giovedì 3 settembre si comincia con il folgorante “Germania, anno zero” di Roberto Rossellini, vincitore del Grand Prix e del premio alla sceneggiatura nell’edizione del 1948 del Locarno Film Festival. Il film è l’episodio conclusivo di un ideale trittico sulla guerra, dopo “Roma città aperta” (1945) e “Paisà” (1946). All’indomani della Seconda guerra mondiale, il tredicenne Edmund attraversa le macerie fisiche e spirituali di Berlino, confrontandosi con l’abisso del rimorso e l’innocenza del sacrificio.

Venerdì 4 settembre toccherà a “Charles mort ou vif” di Alain Tanner dall’edizione 1969 sulla scia della contestazione sessantottina. Un film-manifesto per la nuova cinematografia svizzera, sospeso tra irriverenza e sgomento esistenziale. Infine, sabato 5 settembre, “Stranger Than Paradise” di Jim Jarmusch dal Locarno Film Festival 1984. Le peripezie dell’ungherese Willie, di sua cugina Eva e dell’amico Eddie, in viaggio da New York a Cleveland alla Florida, tra somme di denaro perse al gioco o alle scommesse e ritrovate per equivoco o buona sorte. L’esordio di Jim Jarmusch, maestro del cinema indipendente, è un road movie fuori dalle convenzioni e dal mercato, che riflette sugli Stati Uniti visti da un gruppo di stranieri.

L’inizio delle proiezioni è alle 21. Ingresso gratuito. In caso di pioggia l’evento si terrà allo Studio Foce. Info e prenotazioni: http://www.longlake.ch/

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.