Lega Basket, bocciata l’Auxilium Torino di Dmitry Gerasimenko

Dmitry Gerasimenko al Forum di Assago

Auxilium Torino fuori dalla Lega Basket. La decisione è stato comunicata ieri al termine dell’assemblea dei club di serie A. Una vicenda che si concatena alla Pallacanestro Cantù. Domenica prossima, infatti, i brianzoli attendono a Desio proprio la formazione piemontese e il motivo dell’esclusione è addebitabile alla presenza nella nuova compagine societaria di Dmitry Gerasimenko, ex patron del club canturino.
«La decisione è stata adottata per condotta incompatibile con la permanenza nella Lega alla luce dell’ingresso nella nuova compagine societaria proprietaria del club torinese di Dmitry Gerasimenko, già proprietario della Pallacanestro Cantù sino al febbraio 2019» spiega il comunicato ufficiale della Lega Basket.
«Nell’assumere la loro decisione i club hanno valutato la rilevanza, ai fini associativi – prosegue la nota dell’associazione – del fatto secondo cui un soggetto non può subentrare nella compagine sociale di un club senza tenere conto della situazione di indebitamento dallo stesso causata, nella stessa stagione sportiva, nei confronti di un’ altra associata. La delibera sarà inviata alla Fip per i relativi provvedimenti in merito alla partecipazione del club al campionato di serie A».
L’attesa, dunque, è per la scelta che sarà fatta dalla Federazione pallacanestro. L’ipotesi più probabile è che l’Auxilium Torino a questo punto possa finire regolarmente la stagione (mancano la gara di Cantù e poi quella casalinga con Pesaro) e che non venga ammessa al prossimo campionato di serie A.
Cantù ha comunque messo in vendita i biglietti per il match che inizierà alle 20.45.
La società ha attivato due promozioni. La prima, denominata “Porta un amico”, riguarda i soli abbonati, che potranno acquistare nel proprio settore un biglietto con il 50% di sconto sul prezzo intero.
La seconda è riservata agli studenti universitari che potranno invece comperare un tagliando scontato nel settore Secondo anello al costo di € 10 euro (anziché 18).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.