Leonardo e l’umanesimo scientifico a Lurago d’Erba

Leonardo Da Vinci

Giovedì 14 novembre alle 21 nella Sala consiliare di Lurago d’Erba si parla di Leonardo e di umanesimo scientifico. All’alba dell’epoca Moderna Leonardo da Vinci ha delineato un ambizioso programma di ricerca, tuttora non ancora realizzato, ovvero quello di saper costruire un umanesimo scientifico in grado di saper intrecciare la tradizione umanistica con quella scientifica. Per analizzare questo suo progetto occorre tuttavia chiedersi quale sia l’immagine della scienza elaborata da Leonardo. Riflettendo su alcune puntuali considerazioni leonardesche – concernenti la scienza, la teoria, la pratica e la stessa pittura – è possibile ricostruire anche questo aspetto della sua riflessione che mostra tutta l’attualità critica della sua geniale lezione. Se ne parla con Fabio Minazzi, ordinario di Filosofia della scienza del Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate dell’Università degli Studi dell’Insurbia, membro titolare dell’Académie Internationale de Philosophie des Sciences di Bruxelles. Ha pubblicato, tra monografie e curatele, più di cento volumi, oltre a più di 600 saggi e studi (molti dei quali apparsi in inglese, francese, spagnolo, tedesco, cinese, etc.) nei quali ha approfondito, in particolare, la tradizione del razionalismo critico europeo occupandosi, in particolare, del pensiero di Galilei, Kant, Popper, Banfi, Preti, Geymonat, Petitot, Bachelard, del realismo scientifico e dei problemi della didattica della filosofia. Nel 2009 ha fondato il Centro Internazionale Insubrico che da allora dirige, avendo realizzato sia la pubblicazione di una ottantina di volumi, sia la realizzazione del progetto dei Giovani Pensatori che promuove da un decennio la diffusione della filosofia quale diritto di cittadinanza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.