L’esonero di Banchini: troppe delusioni nelle gare al Sinigaglia

Como Olbia

Marco Banchini era arrivato al Como, chiamato dall’allora coordinatore tecnico Ninni Corda, nell’estate del 2018. I lariani erano in serie D e alla fine di quel torneo hanno poi conquistato la promozione in Lega Pro con il record di punti.
Con il cambio di proprietà e l’arrivo di Sent Entertainment Ltd al posto della coppa Massimo Nicastro-Roberto Felleca Banchini è stato confermato nella scorsa stagione, interrotta per l’emergenza Covid, con la squadra a un passo dai playoff, sfumati per un soffio, per qualche risultato negativo di troppo (soprattutto la sconfitta interna con l’Olbia) non troppo apprezzato dai vertici societari che hanno comunque fatto valere il contratto già firmato per la stagione 2020-2021.
Ieri l’epilogo, con l’esonero di Marco Banchini: il bilancio in questo campionato è di sei successi, tre pari e altrettante sconfitte. A pesare, nella scelta del cambio, il poco esaltante rendimento interno: due vittorie, tre pari, due stop (nella foto, una fase del 2-2 interno con l’Olbia).
Ora tocca a Giacomo Gattuso e Massimiliano Guidetti, in attesa del nome del nuovo tecnico, che sarà scelto più avanti.
Entrambi sono da sempre legati alla società lariana, anche se in maniera differente.
Gattuso, classe 1966, nel Como è cresciuto come giocatore, ne è stato il capitano e poi l’allenatore nella stagione 2005-2006 in serie D, voluto dall’allora presidente Giangerolamo Barzaghi. Successivamente una lunga esperienza al Novara prima di tornare sul Lario pochi mesi fa.
Massimiliano Guidetti è stato un valido attaccante che ha giocato fino al 2016. Non è mai stato nel Como, ma è sempre stato tifoso degli azzurri visto che è nato nella nostra città nel 1976, quando suo papà Mario era tesserato proprio con i lariani (tre stagioni tra serie A e B) che poi ha lasciato per militare con il Lanerossi Vicenza (secondo in A nel torneo 1977-1978) il Napoli, il Verona, l’Ancona e la Pro Vercelli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.