Lido di Villa Olmo: no all’affitto scontato

Lido Villa Olmo

Aveva chiesto al Comune il taglio di due terzi del canone d’affitto per quest’anno, Giorgio Porta, gestore del Lido di Villa Olmo, per provare ad aprire la struttura già da sabato, ma dalla giunta è arrivata ieri la fumata nera.
«Certo che ho portato l’istanza del Lido di Villa Olmo. Ho presentato in giunta la richiesta con tutti i particolari, avrò parlato per mezz’ora – dice l’assessore al Patrimonio di Palazzo Cernezzi, Francesco Pettignano – Purtroppo la situazione è oggettivamente complicata. Anche perché a cascata sono arrivate tutte le richieste di altri locatari di immobili del Comune, ad iniziare dalle società sportive dilettantistiche e dalle altre attività anche non commerciali».
Perché quindi dire sì al Lido di Villa Olmo e non allo Yacht Club, oppure alla Canottieri? Ovvero alle diverse strutture commerciali e ai pubblici esercizi, come bar e ristoranti che vengono ospitati all’interno di immobili di proprietà comunale. L’esecutivo di Palazzo Cernezzi si è trovato in qualche modo costretto a respingere la richiesta.
«La giunta comprende le esigenze dei singoli, ma anche il Comune ha un suo bilancio – prosegue l’assessore al Patrimonio – Già nella seduta del 21 magio scorso avevamo deliberato l’abbattimento totale del canone per gli esercizi commerciali locatari per due mesi, ovvero giugno e luglio. Oggi non siamo in grado di andare oltre. Anche perché non sappiamo quanti saranno di introiti nelle casse comunali nei prossimi mesi. Torneremo sicuramente sull’argomento nelle prossime settimane, ma ripeto, anche il Comune deve rispettare il suo bilancio».
Questa la decisione presa ieri sera dalla giunta. Ora sarà la società che ha in gestione il lido a decidere. Le disposizioni per il contenimento del Covid sono molto stringenti su piscine e stabilimenti balneari. Da una capienza di circa 800 persone il lido passerebbe a poco più di 250, ma con un numero maggiore di addetti da pagare per rispettare tutte le prescrizioni. Difficile far quadrare i conti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.