L’iniziativa #iononapro: il dissenso manifestato sui “social”

#iononapro

Una protesta che va avanti attraverso gli hashtag sui social. A fronte di chi venerdì ha deciso di non chiudere all’insegna dello slogan #ioapro, c’è anche chi è intervenuto nella questione in maniera differente e lo ha fatto con lo slogan opposto: #iononapro. Gli obiettivi sono gli stessi, ossia di arrivare a una soluzione che possa tutelare i commercianti in questa fase per tutti difficile, ma seguendo le regole. La convinzione di chi ha aderito a #iononapro è che certe azioni possano portare a un inasprimento della situazione. Lo hanno scritto molti esercenti sui social, con numerosi comaschi che hanno condiviso lo slogan. «Abbiamo seguito sempre le regole e non vogliamo passare dalla ragione al torto – è stato sottolineato – Piuttosto vogliamo lottare per il diritto di lavorare in sicurezza».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.