Lo scontro politico: Andrea Bernasconi deve risarcire Alessio Butti

cassazione roma

La decisione della Corte di Cassazione, nella foto, ha messo la parola fine anche al procedimento civile che ha visto contrapposti il parlamentare di Fratelli d’Italia Alessio Butti e l’attuale presidente di Comocalor Andrea Bernasconi. Quest’ultimo dovrà risarcire 7mila euro di danni, più spese legali, al deputato comasco. Uno scontro nato nel 2007, quando ancora entrambi i contendenti erano esponenti dell’allora Alleanza Nazionale.

Bernasconi, ex consigliere comunale di Como non ricandidato, si era scagliato contro i vertici comaschi del partito per questa decisione e in particolare contro Butti, accusandolo tra le altre cose di «aver gestito il potere nel peggiore modo possibile».

Il procedimento penale si è chiuso con la sentenza del gennaio del 2019, passata in giudicato, di assoluzione di Bernasconi dall’accusa di diffamazione. Sul fronte civile invece, dopo la condanna in Appello, il presidente di Comocalor ha presentato ricorso. Nei giorni scorsi, la Cassazione ha dichiarato improcedibile il ricorso, senza entrare dunque nel merito. Un passaggio che rende definitiva la condanna per Andrea Bernasconi, che dovrà dunque risarcire Alessio Butti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.