Lombardia, ultimo giorno di “libertà” in arancione rafforzato

Como arancione, misure anti assembramento.

Ultimo weekend di arancione rafforzato e la città, ieri, si è animata. Nulla al confronto con il pienone del passato ma in ogni caso si son viste diverse persone. I comaschi sembrano però essere già proiettati a lunedì. E oggi sarà l’ultima opportunità di muoversi con un certo margine di libertà e con i negozi aperti. Da domani, infatti, con la zona rossa, i negozi chiuderanno.
Tornando intanto alla giornata di sabato, complice il bel tempo – in città si è arrivati a toccare anche i 15 gradi nonostante il vento in aumento – e soprattutto in vista delle ulteriori, imminenti restrizioni, in centro e sul lago in molti si sono concessi un’uscita. Non si è assistito a un assalto ai parcheggi come in passato ma lentamente le vie del centro storico si sono animate.
Ancora per oggi intanto va ricordato che resteranno in vigore le misure anti-assembramento adottate lo scorso weekend dal Comune di Como per scoraggiare pericolosi affollamenti. Oggi in centro storico innanzitutto saranno in vigore i sensi unici pedonali. Ecco allora che da ore 14 alle 20 delle giornata odierna saranno istituiti i sensi unici pedonali nelle vie del centro storico più esposte al rischio e nell’area verde attrezzata fronte piazza Cavour, oltre alla chiusura della diga foranea, mentre la chiusura di viale Geno e gli ulteriori provvedimenti che si potranno rendere necessari saranno adottati dalla Polizia locale in base alle situazioni specifiche che si verificheranno.
I sensi unici pedonali saranno disposti lungo il percorso a quadrilatero composto da via Vittorio Emanuele II (nel tratto da via Indipendenza a piazza Duomo), via Cinque Giornate (da piazza Duomo a via Boldoni), via Luini (da via Boldoni a via Indipendenza) e via Indipendenza (da via Luini a via Vittorio Emanuele) i pedoni dovranno circolare unicamente in senso antiorario (è fatto divieto di circolare in senso contrario). In vigore e sotto stretta osservanza anche il rispetto delle disposizioni per i veicoli a motore autorizzati. Va infatti detto che nelle medesime strade di cui si è detto sopra è vietata la circolazione di tutte le categorie di veicoli e di monopattini, fatta eccezione per i veicoli a servizio delle persone disabili muniti di apposito contrassegno. I mezzi a motore autorizzati ad accedere ai parcheggi privati presenti nell’area indicata potranno accedere e sostare nell’area alberata di piazza Roma.
Infine, nell’area verde attrezzata fronte piazza Cavour i pedoni dovranno circolare unicamente in senso antiorario. Da domani tutte queste misure anti-assembramento non saranno dunque più utilizzate, viste le pesanti restrizioni alla possibilità di circolare liberamente da parte delle persone. Si assisterà dunque a un ennesimo mutamento del paesaggio urbano che si svuoterà sempre di più.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.